De-google-izzare non è abbastanza

Framasoft ti invita a unirti a noi in un’avventura condivisa: per esplorare mondi digitali dove l’umanità e la nostra libertà fondamentale sono rispettati, rispettati attraverso la creazione di strumenti che utilizziamo.

Durante questo viaggio, previsto dal 2017 al 2020, cerchiamo di definire gli strumenti digitali che rendono possibile il nostro contributo in tutti i campi della nostra attività e in tutti i tipi di creatività.

altre informazioni

2017-2018: Creare e offrire strumenti

A Framasoft, grazie ai tre anni di campagna De-google-ifyInternet, che ha messo in opera più di trenta servizi alternativi, sappiamo che i giganti del web non distolgono la nostra vita digitale: attraverso il loro design, formano le nostre abitudini, le nostre azioni, e anche il modo in cui pensiamo.

Nell'esplorazione di questo primo mondo, troverete servizi online progettati con una serie di valori diversi, nel rispetto della vita (privata) degli utenti e della diversità che compongono le nostre reti. In questo mondo sono concepiti gli strumenti digitali che ci permettono di condividere le nostre idee, le nostre opinioni, i nostri incontri... anche i nostri video!

altre informazioni

2018-2019: Trasmettere il know-how

I giganti del web hanno basato il loro modello sulla centralizzazione dei nostri dati, seducendo gli utenti con servizi che in realtà bloccano la nostra esistenza digitale in giganteschi silos digitali pieni dei nostri dati: registrazioni dei click, le nostre conversazioni, la nostra vita. Riprodurre questo modello centralizzato significa concentrare la potenza e i pericoli che ne derivano.

Scopriamo un mondo in cui noi non mettiamo tutte le nostre vite in un cesto digitale! Un mondo in cui, di fronte ai supermercati digitali che trattano i nostri dati, organizziamo "cooperative" digitali che sono locali e basate sullo scambio. Un mondo in cui i KITTENS abbondano, un mondo con nuvole personali, dove ci insegniamo a vicenda, con una impollinazione internazionale.

altre informazioni

2019-2020: Ispirare le possibilità

C'è una visione dietro i servizi che i giganti del web offrono. Riduce la nostra intimità a una merce a beneficio degli inserzionisti e dei venditori. Questo riduce il nostro ruolo a quello di consumatore e noi abbandoniamo la nostra libertà per un maggiore comfort. Non c'è spazio in questo scenario per strumenti digitali che consentano possibilità come la partecipazione, il contributo e l'educazione popolare.

Questo ci lascia un mondo ancora inesplorato da scoprire e coltivare insieme, dotato di strumenti progettati per sviluppare nuove strade per collaborare e creare beni comuni. Un mondo che è ispirato da innumerevoli comunità (come la comunità del software libero), per aiutare ciascuno di noi a scegliere gli strumenti che lavorano per noi, per diventare digitalmente autonomi, per collaborare in modo diverso e per condividere le conoscenze.

altre informazioni

La campagna è iniziata il 09/10/2017
Ultima modifica: 01/09/2018
Crediti dell'immagine David Revoy - Licenza: Creative Commons By 4.0